Santi Patroni - La Negazione - Ceto Barbieri e Parrucchieri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Santi Patroni

Gruppo

I SANTI COSMA E DAMIANO



Sulla vita di Cosma e Damiano le notizie sono scarse. Si sa che erano gemelli e cristiani. Nati in Arabia, si dedicarono alla cura dei malati dopo aver studiato l'arte medica in Siria. Ma erano medici speciali. Spinti da un'ispirazione superiore infatti non si facevano pagare. Di qui il soprannome di anàgiri (termine greco che significa «senza argento», «senza denaro»). Ma questa attenzione ai malati era anche uno strumento efficacissimo di apostolato. «Missione» che costò la vita ai due fratelli, che vennero martirizzati. Durante il regno dell'imperatore Diocleziano, forse nel 303, il governatore romano li fece decapitare. Successe a Ciro, città vicina ad Antiochia di Siria dove i martiri vengono sepolti. Un'altra narrazione attesta invece che furono uccisi a Egea di Cilicia, in Asia Minore, per ordine del governatore Lisia, e poi traslati a Ciro. Il culto di Cosma e Damiano è attestato con certezza fin dal V secolo.

I SANTI COSMA E DAMIANO NELLA CITTA’ DI TRAPANI



Per quanto riguarda la nostra città , non ci sono notizie di preesistente culto dei due santi guaritori, ma esso ci viene attestato da fatti accaduti nella Trapani di cinque secoli fa.
Era l’anno 1522 e, su noi, si abbattevano continue sventure.
Infatti, a forti scosse di terremoto, durante parecchi giorni, mentre cominciava anche ad affacciarsi lo spettro della fame, si aggiunse una gravissima epidemia di peste.
Per seppellire gli appestati si scelse un luogo assai distante dal centro abitato e, chiedendo l’intercessione dei santi taumaturghi Cosma e Damiano, la città di Trapani face voto di costruire, in quel posto, una chiesa, al cessare del flagello.
Appena finita l’epidemia, i trapanesi mantennero la promessa, da allora in poi, ogni anno, il mercoledì seguente alla terza domenica di quaresima, la città rinnovava la pia devozione.
Nei secoli seguenti, così, dai nomi dei due santi, nacque la denominazione di “San Cusumano” che, anche ai nostri tempi denomina la contrada.
A trapani, i due santi fratelli sono ora venerati nella chiesa di San Francesco di Paola.
Ciò ha origine nel fatto che, nel 1723, la corporazione dei barbieri, che aveva scelto come protettori i due santi medici, in quanto la “Maestranza” praticava salassi ed altre prestazioni di tipo infermieristico, volendo onorare i propri patroni, ottenne dai padri paolotti una cappella della chiesa.




La Vita dei Santi Cosma e Damiano è tratta dal sito www.santiebeati.it
I Santi Cosma e Damiano a Trapani è tratto dall’opuscolo “Cosimo e Damiano” i due santi fratelli medici di Anna Di Bernardo Vulpitta – TRAPANI 2007 foto di ANNA PALAZZO

 
Torna ai contenuti | Torna al menu